Tutto ciò che devi sapere sul tessuto a maglia

Perché usare il tessuto a maglia nei tuoi progetti di cucito?

Stai pensando di utilizzare il tessuto a maglia nei tuoi progetti di cucito? Probabilmente hai diverse domande sul tessuto e sul suo utilizzo. In questo articolo analizzeremo cosa sono le maglie, come usarle e perché sono migliori di altri tessuti. Puoi anche conoscere i pro ei contro dell’utilizzo di questo tessuto.

Cos’è il tessuto a maglia?

Quando si parla di tipi di tessuto, un tipo spicca sopra il resto: la maglia. Questi tessuti sono prodotti utilizzando un processo di lavorazione a maglia, che conferisce loro la caratteristica elasticità. Le maglie possono essere realizzate con qualsiasi contenuto di fibre e hanno un’ampia gamma di peso, capacità di drappeggio e morbidezza. Il processo con cui sono costruiti determina anche le loro caratteristiche. La differenza più fondamentale tra maglieria e tessuti intrecciati è il processo di creazione.

tessuto a maglia
tessuto a maglia

Quando si guarda il contenuto del tessuto, è importante sapere se è naturale o sintetico. Fibre naturali come cotone, lino, rayon e nylon sono esempi. Deve essere anche identificata la trama, che descrive come i fili sono intrecciati insieme. Poiché i tessuti a maglia sono molto più flessibili dei tessuti, sono ideali per i capi che richiedono molta elasticità e non si stropicciano o si arricciano. Un’altra differenza tra maglie e tessuti è il modo in cui sono finiti.

Un altro modo per determinare la qualità del tessuto è eseguire un test delle rughe. Prova ad arrotolare un piccolo campione di tessuto a pugno, e se torna indietro senza lasciare una piega, allora è una maglia. Se rimane piegato, molto probabilmente è tessuto. Le maglie sono realizzate con più filati che si incrociano ad angolo retto, mentre i tessuti sono realizzati con due strati separati. Per determinare la qualità del tessuto, alcuni semplici test ti diranno molto sul tipo di tessuto con cui hai a che fare.

Di cosa è fatta la maglia?

Probabilmente ti sei chiesto: “Di cosa è fatto il tessuto a maglia?” Questo articolo spiegherà la sua composizione di base e come può facilitare il cucito. Che tu stia realizzando una maglietta casual o una giacca alla moda, il tessuto a maglia ha molti usi. Può essere elastico e morbido, ma va bene anche per l’abbigliamento sportivo, come la lingerie. Può essere opaco, semiopaco o addirittura traspirante. I tessuti a doppia maglia sono realizzati utilizzando due set di filati.

Hanno nervature fini che corrono longitudinalmente e sono ideali per capi reversibili. Il tessuto a doppia maglia è pesante, ha una bassa elasticità e mantiene bene la sua forma. È una buona scelta per capi su misura. Sono disponibili molti tipi di tessuti a maglia, inclusi twill, a coste e semplici. Ecco alcuni dei tipi comuni:

I tessuti in maglia hanno passanti ad incastro. Il risultato è un tessuto liscio ed elastico. Mentre la lana è solitamente il materiale preferito, altre fibre possono essere utilizzate per realizzare maglie. A seconda del contenuto di fibre, le maglie possono essere realizzate con 100% cotone, 100% poliestere, miscele di cotone/poliestere, nylon, rayon e miscele di cotone/spandex. Le principali differenze tra i tessuti a maglia e quelli intessuti sono nella quantità di elasticità che il tessuto può fornire.

I tessuti a maglia sono fatti di filato e di solito sono costruiti a maglia. Il processo di lavorazione a maglia prevede una serie di anelli, che vengono disegnati attraverso la parte posteriore. Due sono i lati per lavorare i tessuti a maglia: il lato tecnico e il lato effetto. Il lato tecnico è il lato con le asole tirate verso lo spettatore, mentre il lato effetto è quello destinato a essere la superficie più esterna di un prodotto tessile o di un indumento. Possono essere uguali o completamente opposti.

I vantaggi dell’utilizzo del tessuto a maglia

Il tessuto in maglia è disponibile in una varietà di colori, trame e materiali. Ogni tipo di maglia è realizzata per uno scopo particolare ed è adatta per periodi di tempo variabili. Il tipo più comune di indumento a maglia è la maglia rasata, che è una fila di punti diritto e rovescio alternati. Ma ci sono anche molte altre semplici trame che puoi creare usando punti diritto e rovescio. Alcune maglie possono essere trasformate in modelli più complessi usando punti bassi.

Oltre ad essere estremamente resistenti, le maglie sono resistenti alle pieghe. Le rughe sono causate dall’umidità o dal calore e le maglie riprendono la forma. Dal momento che non si piegano o si raggrinziscono facilmente, sono ottimi articoli per i viaggi di lavoro. Le maglie sono anche più economiche di altri tessuti. Se vuoi investire in maglieria, considera l’acquisto di quelli di alta qualità da un produttore rispettabile. E ricorda, ci sono molti altri vantaggi nell’usare il tessuto a maglia.

Le eccellenti proprietà di assorbimento dell’acqua del materiale lo rendono perfetto per l’abbigliamento estivo. Molte maglie a base vegetale come il cotone possono assorbire fino a 27 volte il suo peso in acqua. Sono costituiti da passanti di filato doppio o singolo, che fungono da sacche d’acqua e d’aria. Tuttavia, questo li rende più caldi di altri tessuti perché hanno una maggiore tendenza a trattenere l’umidità rispetto ad altri materiali. Se stai cercando un nuovo tipo di materiale da utilizzare nel tuo prossimo progetto di cucito , la maglia può essere una scelta eccellente.

I contro dell’utilizzo del tessuto a maglia

Uno dei vantaggi del materiale a maglia è che è elastico e confortevole. Ciò è particolarmente vantaggioso per abbigliamento sportivo e t-shirt. Rispetto ai tessuti, tuttavia, il materiale a maglia può irrigidirsi nel tempo. Può anche assumere una pillola o avere la tendenza ad aggrapparsi a parti del corpo. Tuttavia, i tessuti in cotone sono facili da lavare e non si raggrinziscono né si restringono. D’altra parte, i tessuti intrecciati richiedono più rifiniture per creare un capo.

Il tessuto a maglia di trama è caldo e confortevole. È anche conveniente. Tuttavia, il tessuto a maglia si restringe facilmente e si disfa facilmente. Si arriccia anche quando viene tagliato. La lana, invece, è difficile da pulire e richiede ingredienti specifici. Infine, non puoi asciugare la lana a macchina. Il tessuto a maglia non è per tutti. Se stai pensando di acquistare vestiti in maglia, continua a leggere. Se stai pensando di realizzare un capo a maglia, tieni presente che è probabile che si allunghi.

Storia del tessuto a maglia

Nel corso dei secoli, la maglia è stata utilizzata per una varietà di capi, dai semplici calzini alle giacche dettagliate. Nel Medioevo, le camicie lavorate a maglia erano popolari e spesso presentavano fili d’oro o ricami. Oggi, la maglieria è un’opzione conveniente e versatile per realizzare un’ampia varietà di capi di abbigliamento. Per saperne di più sulla storia della maglieria, continua a leggere! Di seguito sono riportati alcuni degli sviluppi più significativi in ​​questo tessuto.

Il più antico esempio conosciuto di abbigliamento in maglia risale a circa seimila anni prima dell’età moderna. Questo è stato scoperto nella grotta di Nehal Hemar in Israele. L’abbigliamento lavorato a maglia ad ago singolo risale al 300 a.C. e al 300 d.C. Oltre agli indumenti dell’antico Egitto, alcuni dei primi esempi conosciuti di tessuto a maglia sono i calzini copti, che risalgono al 4° secolo, e alcuni scialli e cappelli della cultura di Nazca in Perù.

La storia del tessuto a maglia risale all’alto medioevo, ma non è chiaro da dove abbia avuto origine. Tuttavia, gli esperti ritengono che possa aver avuto origine dal Medio Oriente, poiché i primi esemplari egiziani erano fatti di cotone. Inoltre, spesso avevano simboli e benedizioni arabe intrecciate per proteggersi dal male. Nel XIV secolo gli indumenti in maglia erano usati dai pescatori per realizzare maglioni resistenti alle intemperie. Nel XVI secolo, le macchine per maglieria venivano utilizzate per le calze dalle classi d’élite.

Come prendersi cura e pulire il tessuto a maglia?

Se ti stai chiedendo come prenderti cura e pulire il tessuto a maglia, questo articolo fornirà alcuni suggerimenti per aiutarti a ottenere il massimo dal tuo nuovo acquisto. I tessuti a maglia sono delicati e malleabili, il che li rende facili da curare. Tuttavia, una cura impropria può far perdere la forma al prodotto o addirittura ridursi. Per evitare ciò, seguire attentamente le istruzioni per la cura. Di seguito sono riportati alcuni dei migliori metodi per prendersi cura delle maglie.

Usa un detersivo per capi delicati. Woolite è uno di questi marchi. La sua formula delicata è sicura per i delicati. Per ottenere i migliori risultati, scegli una temperatura dell’acqua fredda per lavare la maglieria. Lavare sempre come colori insieme; in caso contrario, raccoglieranno pelucchi e colori l’uno dall’altro. Se non hai un detersivo per bucato, puoi acquistarne uno speciale per i delicati, come Woolite .

Dopo aver indossato una maglia, assicurati che abbia abbastanza aria per respirare. Se la tua maglia è nuova, mettila in un sacchetto per il bucato a rete. Agitare periodicamente per rimuovere eventuali tracce di sporco o detriti. Assicurati di scegliere un ciclo delicato per evitare una piega. Evitare l’asciugatura in asciugatrice. Tenere le maglie in sacchi a rete consente loro di respirare ed evitare di essere impigliati in altri vestiti.